Alimentazione

Una corretta educazione alimentare è alla base della nostra salute e funziona come prevenzione di numerose malattie tra cui diabete, cancro, problemi cardio-vascolari, artriti, artrosi, problematiche renali ed epatiche, disturbi intestinali e molto altro ancora. E’ inoltre l’unica vera strada per poter perdere peso in modo definitivo e duraturo.

Non è stato utilizzato il termine “dieta” bensì programma di educazione alimentare. Perché? Perché semplicemente il sentiero della dieta così come la conoscono tutti (con calcolo di calorie, attenzione alle quantità, fame e privazioni) è un modo faticoso e inefficace per perdere peso una volta per tutte. E’ fondamentale invece imboccare il sentiero dell’apprendimento alimentare, per imparare a nutrirci in modo sano, appetitoso e conveniente per la nostra linea nonché per il nostro ben-essere psico-fisico.

Una corretta educazione alimentare prevede due obiettivi principali:

-          depurare e disintossicare l’organismo dalle tossine accumulate a causa di vita stressante, assunzione di farmaci di sintesi, cibo industriale pieno di additivi e conservanti chimici, smog e ambienti poco salutari;

-          stimolare il metabolismo e renderlo più veloce, in modo da aumentare la capacità dell’organismo di bruciare grassi e di digerire il cibo.

Infatti, le cause principali per cui le persone non riescono a perdere peso risiedono nel metabolismo troppo lento e nell’intossicazione degli organi preposti allo smaltimento delle scorie (fegato, intestino, reni e surreni). Un metabolismo lento fa sì che non riesca a dimagrire nemmeno chi mangia solo insalata. Un metabolismo lento fa sì che una persona ingrassi anche solo con una fetta di pane. L’organismo non è in grado di bruciare adeguatamente il cibo. E’ come un camino che ha il sistema di tiraggio intasato: tu puoi gettare legna e diavolina a volontà, ma non riuscirai a farla bruciare e la casa non si riscalderà.

Soffrire la fame non aiuta a velocizzare il metabolismo, e quindi non aiuta a dimagrire. Anzi. Lo stimolo della fame fa sì che il nostro corpo corra ai ripari e accumuli ancor più grasso nell’eventualità che la fame perduri (è una strategia di sopravvivenza). Eliminare completamente un alimento piuttosto che un altro non aiuta a dimagrire ma rende il metabolismo ancora più pigro. Conteggiare freneticamente le calorie assunte non aiuta a dimagrire perché in realtà il corpo ha bisogno di nutrirsi e la quantità di cibo da assumere è estremamente soggettiva.

Ciò che davvero serve per dimagrire è ripulire l’organismo (togliere le ostruzioni della canna fumaria) e velocizzare il metabolismo (bruciare molta legna) in modo da aumentare il cosiddetto “fuoco digestivo” (rendere la casa calda ed accogliente). Questo permette di non ingrassare di nuovo alla fine del programma, perché il metabolismo ha imparato a bruciare anche quello che non bruciava prima.

Così, possiamo di nuovo sentirci bene, pieni di energia e voglia di vivere. Possiamo dimagrire ed amarci di più. Possiamo finalmente vederci come un essere speciale, bello e luminoso. Gli effetti positivi investiranno pelle, capelli, unghie, gengive e intestino. Si attiva un vero e proprio processo di ringiovanimento organico e cellulare.

Torino -  spazio Superpolo bio shop

Momenti di consapevolezza sull'educazione alimentare per migliorare il ben-essere psico-fisico

Descrizione immagine

PROGRAMMA DI EDUCAZIONE ALIMENTARE PEA 

PRIMA PARTE 

 INTRODUZIONE

Ecco in rete la prima puntata di una serie di video dal titolo “Educazione Alimentare” condotta dalla Dott.ssa Annalisa Chelotti.

Questo video introduttivo mira a concentrare l’attenzione sull’importanza di un corretto programma alimentare al fine di risvegliare le attività metaboliche dell’organismo, azione indispensabile sia per perdere peso in maniera duratura sia per migliorare moltissime patologie psico-fisiche. 

SECONDA PARTE

MANGIARE CONSAPEVOLMENTE

 Nel secondo video della serie “Educazione Alimentare”, la Dott.ssa Annalisa Chelotti illustra l’importanza della presenza consapevole nel momento del mangiare. Presenza consapevole significa imparare a mangiare in modo cosciente, dedicandoci in quel momento all’azione specifica attivando i nostri sensi e svuotando la mente da altri pensieri. Praticare la consapevolezza nel mangiare almeno una volta al giorno porta con se moltissimi vantaggi in termini di funzionamento metabolico e di salute psico-fisica in senso ampio.

TERZA PARTE

GLI ZUCCHERI

In questo video, il terzo della serie “Educazione Alimentare”, la Dott.ssa Annalisa Chelotti spiega gli effetti nocivi dell’uso continuo di zuccheri raffinati, le loro origini storiche e soprattutto le alternative che oggi la natura ci mette a disposizione per evitare spiacevoli conseguenze a livello di salute organica. Con alcuni suggerimenti concreti da adottare nella nostra quotidianità, la Dott.ssa ci aiuta a scegliere in modo consapevole e responsabile ciò che più ci tutela da numerose patologie derivanti dall’uso indiscriminato degli zuccheri raffinati.

Il Programma

Descrizione immagine
Descrizione immagine

Una corretta educazione alimentare è alla base della nostra salute e funziona come prevenzione di numerose malattie tra cui diabete, cancro, problemi cardio-vascolari, artriti, artrosi, problematiche renali ed epatiche, disturbi intestinali e molto altro ancora. E’ inoltre l’unica vera strada per poter perdere peso in modo definitivo e duraturo.

Non è stato utilizzato il termine “dieta” bensì programma di educazione alimentare. Perché? Perché semplicemente il sentiero della dieta così come la conoscono tutti (con calcolo di calorie, attenzione alle quantità, fame e privazioni) è un modo faticoso e inefficace per perdere peso una volta per tutte. E’ fondamentale invece imboccare il sentiero dell’apprendimento alimentare, per imparare a nutrirci in modo sano, appetitoso e conveniente per la nostra linea nonché per il nostro ben-essere psico-fisico.

Una corretta educazione alimentare prevede due obiettivi principali:

-      depurare e disintossicare l’organismo dalle tossine accumulate a causa di vita stressante,      

       assunzione i farmaci di sintesi, cibo industriale pieno di additivi e conservanti chimici, smog e 

       ambienti poco salutari;

-     stimolare il metabolismo e renderlo più veloce, in modo da aumentare la capacità dell’organismo 

       di bruciare grassi e di digerire il cibo.

Infatti, le cause principali per cui le persone non riescono a perdere peso risiedono nel metabolismo troppo lento e nell’intossicazione degli organi preposti allo smaltimento delle scorie (fegato, intestino, reni e surreni). Un metabolismo lento fa sì che non riesca a dimagrire nemmeno chi mangia solo insalata. Un metabolismo lento fa sì che una persona ingrassi anche solo con una fetta di pane. L’organismo non è in grado di bruciare adeguatamente il cibo. E’ come un camino che ha il sistema di tiraggio intasato: tu puoi gettare legna e diavolina a volontà, ma non riuscirai a farla bruciare e la casa non si riscalderà.

Soffrire la fame non aiuta a velocizzare il metabolismo, e quindi non aiuta a dimagrire. Anzi. Lo stimolo della fame fa sì che il nostro corpo corra ai ripari e accumuli ancor più grasso nell’eventualità che la fame perduri (è una strategia di sopravvivenza). Eliminare completamente un alimento piuttosto che un altro non aiuta a dimagrire ma rende il metabolismo ancora più pigro. Conteggiare freneticamente le calorie assunte non aiuta a dimagrire perché in realtà il corpo ha bisogno di nutrirsi e la quantità di cibo da assumere è estremamente soggettiva.

Ciò che davvero serve per dimagrire è ripulire l’organismo (togliere le ostruzioni della canna fumaria) e velocizzare il metabolismo (bruciare molta legna) in modo da aumentare il cosiddetto “fuoco digestivo” (rendere la casa calda ed accogliente). Questo permette di non ingrassare di nuovo alla fine del programma, perché il metabolismo ha imparato a bruciare anche quello che non bruciava prima.

Così, possiamo di nuovo sentirci bene, pieni di energia e voglia di vivere. Possiamo dimagrire ed amarci di più. Possiamo finalmente vederci come un essere speciale, bello e luminoso. Gli effetti positivi investiranno pelle, capelli, unghie, gengive e intestino. Si attiva un vero e proprio processo di ringiovanimento organico e cellulare.

Descrizione immagine

Il PEA – Programma di Educazione Alimentare – è uno strumento formidabile per ottenere contemporaneamente una perdita di peso di 6-8 kg in 28 giorni e un organismo più equilibrato e vitale. Il PEA  è del tutto personalizzato, in base a numerosi fattori individuali, quali il gruppo sanguigno, le eventuali intolleranze e allergie, i regimi alimentari particolari (vegetariano, vegani ecc.), lo stato complessivo di salute dell’organismo e il relativo grado di intossicazione.

Il PEA prevede un questionario naturopatico iniziale in cui vengono raccolti i dati necessari per personalizzare la tabella del piano alimentare, nonché uno strumento di monitoraggio settimanale che permette di osservare i progressi e di attuare eventuali variazioni in itinere.

In base allo stato di salute psico-fisica della persona, è possibile affiancare al PEA un trattamento fitoterapico ad hoc. In genere la prima azione è quella di potenziare la depurazione dell'organismo attraverso rimedi antiossidanti, drenanti e purificanti. Successivamente possiamo agire in modo mirato sugli specifici problemi per andare a risolvere la causa o le cause di eventuali distonie.

Il costo del PEA personalizzato è di 60,00 euro iva inclusa

Una volta scaricato il  questionario naturopatico, compilalo e invialo per mail ai miei contatti, quindi puoi effettuare il pagamento in uno dei modi sottoindicati.

Se desideri invece un appuntamento diretto con me, puoi contattarmi via mail o telefono per prenotare un incontro.

 

Descrizione immagine

Scarica il questionario in formato pdf o word

Prima di procedere all'acquisto devi leggere e accettare

pea-questionario.pdf
QUESTIONARIO NATUROPATICO PER LA PERSONALIZZAZIONE DEL PROGRAMMA
pea-questionario.docx
QUESTIONARIO NATUROPATICO PER LA PERSONALIZZAZIONE DEL PROGRAMMA

PROGRAMMA DI EDUCAZIONE ALIMENTARE PEA

Scegli una modalità di pagamento:  

Descrizione immagine
Descrizione immagine

€ 60,00

Descrizione immagine
Descrizione immagine

- Bonifico bancario di EUR 60,00:

IBAN IT67X0316901600CC0010747907 – banca INGDIRECT intestato a Annalisa Chelotti

 


- Ricarica postepay di EUR 60,00:

Numero postepay 4023600907037255 – codice fiscale CHLNLS76D46E715F




P. IVA  IT 02274760467

Copyright © 2017 Il Sentiero del Ben-Essere Tutti i diritti sono riservati.